martedì 3 aprile 2007

Gita a Torino




Ce l’abbiamo fatta!!!
Siamo partiti e siamo anche tornati.

Il nostro possente mezzo, un camper di 22 anni chiamato Vasco, anche questa volta ci ha portato in giro e riportati a casa sani e salvi.
Bravo Vasco!!!!
Siamo partiti domenica nel tardo pomeriggio perché, ovviamente, il diavolo ci ha messo lo zampino, ma grazie allo zio meccanico santosubito Giorgio, che ci ha sistemato Vascuccio nostro che aveva un po’ di indisposizione, siamo riusciti a partire, anche se in ritardo.
La prima sera abbiamo dormito presso un’aria di servizio in autostrada, poi le altre sempre in parcheggi nelle varie località. Era da un bel po’ che non lo facevamo, neanche una notte in campeggio, io ho sempre un po’ di timore, ma è stato bello.
I primi tempi che avevamo il camper era sempre così, raramente andavamo in campeggio, mi sembrava normale, non venivo mai presa da quel senso di paura che invece mi attanaglia adesso quando la sera non siamo al sicuro all’interno di un campeggio.
Credo che tutto dipenda dalla presenza dei bambini. La mia paura è che se dovesse succedere qualcosa durante la notte noi non saremmo in grado di proteggere o salvare i bambini.
Vabbe’ passata la paura poi si dorme…anche se non tanto comodamente visto il pessimo materasso.

La prima vera tappa è stata dai nostri amici a Boves (CN) lui aretino emigrato lì per aprire una comunità di Emmaus, sente la mancanza di Arezzo…noooo…sente la mancanza delle salsicce di Arezzo!!! Infatti quando andiamo dobbiamo portare il rifornimento!!!
I bambini erano felicissimi, hanno giocato tutta la sera. E’ incredibile, si sono visti solo 3 volte in vita loro eppure sembrano amici di vecchia data… aaahh i bambini che meraviglia!!!

Seconda tappa: Torino.
Ci siamo fermati per 3 giorni in un parcheggio vicino allo stadio olimpico.
Torino è una bella città, una città regale ed anche molto pulita.
Il mio primo commento è stato “mi sembra Vienna”, le città dove hanno abitato i re, hanno un qualcosa di particolare, di regale appunto.
Vista d’obbligo alla Mole Antonelliana, all’interno della quale c’è il museo del cinema, molto curato, ci è piaciuto. Ma tu lo sapevi che la Mole è nata inizialmente come sinagoga? E che è stata a lungo l’edificio più alto del mondo? E che ancora oggi è l’edificio più alto del mondo costruito con la tecnica tradizionale? No? Bene ora lo sai. :-)
Poi museo egizio… interessante.. du pal… emm… molto bello, in effetti le mummie fanno un po’ impressione, pensare che sono morti e che noi stiamo lì e li guardiamo…mi sembra un po’ morboso…no?
Ho anche trovato un libro del book crossing, trovato si fa per dire… In un locale carino dove siamo andati a mangiare c’era un angoletto con alcuni “libri liberi” ben segnalati e io ne ho preso uno che appena finito di leggere libererò di nuovo.
Poi la cattedrale, la copia della Sacra Sindone (l’originale viene esposta solo negli anni santi), la chiesa di San Giovanni Bosco e dei Salesiani, la Basilica di Superga con la lapide ai caduti del grande Torino, e via per Asti, Acqui terme, e infine casa. Di sabato così abbiamo la domenica per sistemare un po’ di cose e il lunedì si torna al lavoro senza troppi rimorsi per la casa incasinata e il camper da pulire…alla prossima!

Nessun commento: