martedì 12 giugno 2007

Sono confusa, preoccupata e anche un po' triste

Mauro ha trovato da vendere il nostro caro Camper.
Amerigo non vuole e continua a ripetere "no, il nostro Vasco non lo vendiamo"
Eduardo è un po' come il padre, non è granchè preoccupato per questa cosa.
Io...l'ho scritto sull'oggetto.
Sono confusa, ricordo che quando lo prendemmo, 12 anni fa, non ero per niente convinta, ero confusa come adesso, ma mi sono affidata a Mauro, come adesso.
Era l'ora di vendere Vasco, è diventato un vecchio amico, ma appunto vecchio.
E’ capitata l’occasione e bisogna coglierla, altrimenti ci troviamo tra un paio di anni a doverlo buttare via, almeno così due soldini ce li prendiamo, di questo ne sono consapevole, ma ciò non toglie che la cosa mi rattrista, anche se mi sembra di averla assimilata, ma è sorto il nuovo problema: trovare il camper nuovo (si fa per dire, visto che sarà usato).
Sulla carta ne abbiamo esaminati a decine.
In internet abbiamo spulciato siti di annunci, siti di concessionari, siti di tutti i tipi, visto foto di esterni di interni di accessori, Mauro ha compilato una lista di quelli che potevano andare bene, abbiamo cominciato ad andare in giro, ed io ho stroncato tutti quelli visti, sono convinta che non ne troverò mai uno degno di sostituire Vasco.
Poi è comparso “l’oggetto misterioso”.
Sul sito di un concessionario qui vicino abbiamo visto un mezzo le cui caratteristiche parevano perfette per le nostre esigenze. Siamo andati e non c’era, causa lavori in corso è stato trasferito in un altro magazzino, va bene prendiamo appuntamento e torniamo un’altra volta.
Ieri era il giorno, partiamo, arriviamo lì e non c’è, andiamo insieme a vederlo, ma dobbiamo aspettare un po’, nell’attesa diamo un occhiata ad altri camper. Uno in particolare mi ha colpito, stesso anno e stessa marca del mezzo misterioso, stesso modello, ma leggermente più piccolo, salgo: uno spettacolo.
Si vede che è di vecchia concezione, ma è perfetto, lindo, non un graffio, tanti piccoli particolari, ci guardiamo e ci diciamo se questo è così l’altro è sicuramente perfetto.
Partiamo, il concessionario ci avvisa che il camper è fermo da un po’ e ancora da pulire e sistemare, mi preparo mentalmente. Arriviamo: di fuori è veramente sporco e non mi piace granché…pazienza. Salgo…delusione tremenda, gli interni sono bruttissimi, i colori deprimenti è molto consumato per non parlare dello sporco che cerco di non guardare.
E adesso che si fa?
Torniamo a guardare l’altro, quello e un altro che poteva andare bene, guarda e riguarda sono abbastanza convinto per questo CI Mizar 170, andiamo a trattare il prezzo? Proviamo, ma il margine non è molto, in effetti con le nostre ricerche abbiamo visto che il prezzo è quello e siccome non è del concessionario, ma di un loro cliente che se lo vende lo compra nuovo loro non possono farci molto.
Però quella cifra è più grande di quello che avevamo preventivato, ci lascia all’asciutto…completamente...
Ci penso da ieri sera, mi piace abbastanza, lo paragono a Vasco e lo trovo abbastanza soddisfacente…ma non del tutto.
I lettini per i bimbi non sono proprio come dovrebbero essere e se poi loro crescendo non ci entrano più?
E se nasce un altro cinno dove lo mettiamo?
Quanti dubbi!!!
Sono molto preoccupata anche perché il 15 luglio dovremmo partire per le ferie e se non ce la facciamo…
Diciamoci la verità mi piace molto, ma non mi convince totalmente se invece che giugno fosse ottobre e io avessi davanti a me 2-3-4 mesi di tempo perché tanto non ho fretta di partire aspetterei e cercherei ancora, ma adesso con le vacanze che incombono… non so che fare ma d’altra parte non me la sento neanche di spendere quella cifra per una cosa di cui non sono convinta… soffrirò ancora un po’ e poi dirovvi, stasera intanto annaffio che senno l’orto non procede.

Nessun commento: