mercoledì 19 settembre 2007

oggi, 19 settembre

Il 19 settembre (S. Gennaro) 1987 era un sabato.
Me lo ricordo bene quel giorno!
A 15 anni avevo avuto una storiella. Quel ragazzino solo un anno più grande di me era dolcissimo, così timido e riservato, ma allo stesso tempo molto maturo, avevo vissuto sei mesi da sogno poi tutto era finito, dopo un po’ di pianti, da buona adolescente, ero tornata serena.
Dopo un bel po’ di tempo, anzi di sicuro erano passati anni, un pomeriggio mentre me ne andavo a spasso per conto mio vedi da lontano una figura che mi sembrava familiare.
Se ne stava appoggiato con noncuranza ad una macchina, vestito elegantemente, aspettava qualcuna... senza gli occhiali sembrava un altro e poi così alto, mi tremarono le gambe, uno ciao appena soffiato, col cuore in gola sono volata via verso casa…turbata.
Ogni tanto ci ripensavo, cercando di scacciarlo dalla mente.
Ancora mesi senza vedersi, poi un giorno uscita di casa un attimo per imbucare una lettera, mentre rientravo un pazzo con una pandina nera arriva di volata e mi si ferma davanti, mentre penso varie parolaccie sul tipo, scende ed è lui!
Cerco di restare calma, ma ero vestita “da casa” mi sentivo un po’ in imbarazzo… Come va? Tutto bene? Ti vedo in forma cosa fai di bello… Io dico che sto prendendo la patente, per me in quel momento era la cosa principale, lui si offre di farmi un po’ di scuola guida… ci penso un attimo poi accetto.
Cominciano i nostri pomeriggi di guida, la sua macchina era inguidabile per me, dopo un po’ non guido praticamente più, ma le uscite continuano.
Così arriva il sabato 19 settembre 1987.
Quando salgo in macchina, quel pomeriggio, lui mi dice che mi vuole portare in un posto speciale, molto importante per lui, dove ha passato dei giorni bellissimi in campeggio con la parrocchia, praticamte per tutta la vita.
Quando arriviamo a Savorniano (questo il nome del posto) mi racconta un sacco di cose, riesce persino ad entrare nella piccola chiesetta, molto suggestiva, per farmela vedere.
Dopo un po’ ci sentivamo persi in una strana atmosfera, il tramonto si stava avvicinando. Eravamo sotto un albero, io appoggiata al tronco, lui si avvicina sempre di più e ad un certo punto lo sento sussurrare: “cosa succederebbe se adesso io ti baciassi?” e poi lo fa.
Un bacio dolcissimo….. Quando ci penso ancora mi si rovescia lo stomaco.
Con quel bacio è cominciato tutto, sono passati 20 anni di cui 15 di matrimonio e due stupendi figli!!!
A volte ancora non ci credo, di avere per me un uomo così stupendo.

Grazie amore mio di esistere!!!


Buon anniversario!!!!


martedì 11 settembre 2007

11 settembre 2001

E' da ieri che ci penso, veramente capita spesso di pensare a questa data, diciamo che è da ieri che ci penso più spesso.
Volevo inserire questo pensiero sul forum del Ruggito, ma poi visto l'intervento che è stato fatto dal cretino di turno ho lascito perdere.
Ascoltando Condor, che parlava dell'argomento, mi sono ricordata di avere un blog e di poter scrivere qui.
A Condor stavano parlando di come certi fatti ti stampano nella memoria quello che stavi facendo in quel momento e che in America prima dell'11 settembre questo fatto era l'omicidio Kennedy, per me era il rapimento Moro.
L'undici settembre 2001 mi sono alzata, ho preparato Edu e l'ho accompagnato all'asilo, Amerigo aveva 6 mesi, dormiva beatamente quella mattina e quindi l'ho lasciato nel suo lettino, la scuola è proprio davanti a casa nostra ad andare e tornare sono meno di 10 minuti.
Quando sono tornata ho dato un'occhiata al piccolo, tutto ok, bene mi posso rilassare un attimo e fare colazione tranquillamente.
Vado in cucina e mentre faccio le mie cose accendo la tv, non faccio molto caso a quello che c'è, continuo a sfanceddare, l'occhio mi cade sullo schermo e vedo un grattacielo fumante, chissà cos'è 'sta cosa... la vocina di Amerigo si fa sentire di là, lascio perdere la tele e vado a prendere il piccolino che reclama la sua pappa.
Lo prendo in braccio, faccio per mettermi sul letto per allattarlo, ma quel grattacielo in fiamme mi torna in mente, torno in cucina, mi siedo e mentre meccanicamente porgo il seno al piccolo ascolto le parole del cronista... aereo...scontro...tragico incidente? Poi delle urla, io non capisco la scena, il mio cervello evidentemente non riesce a decodificarla, non capisco cosa è successo solo che adesso anche l'altra torre fuma...pongo di nuovo attenzione al cronista, un altro aereo è piombato sull'altra torre...allora, di certo non è un incidente!
Questo è quello che la mia mente collega all'11 settembre 2001, non so se le immagini che guardavo erano in diretta o registrate, non ricordo altro, le mie attenzioni erano solo per il piccolo.

Quando ho realizzato quello che stava accadendo ho chiamato subito Mauro. Non sapevo neanche cosa dirgli con esattezza, lì per lì lui stava dicendo che non poteva stare al telefono, stava facendo la visita medica per l'idoneità sportiva, credo sia l'unica di cui ricorda perfettamento tutto, che medico c'era, chi erano gli altri giocatori con lui.

Quel giorno e nei giorni succesivi abbiamo guardato spesso i servizi sull'accaduto alla tv, anche in presenza di Eduardo, che aveva solo 4 anni, e che non sembrava porre molta attenzione alla cosa, poi una sera stava facendo le costruzioni e mi ha chiamato: "guada mamma ho fatto le torri gemelle, quelle che sono crollate".
Sono rimasta di ghiaccio, non ricordo cosa gli ho detto dopo, ma da allora abbiamo cercato sempre di spiegare al meglio le cose ai bimbi, senza più pensare che sono piccoli e non vedono e non sentono.

martedì 4 settembre 2007

S'è vinto 'l saracino

Finalmete!!!

Era dal 2005 che il mio quartiere,
Porta del Foro San Lorentino,
non ci dava questa soddisfazione, vi sembrerà poco, ma in tutto fanno 4 giostre, sono un'etrnità per un quartierista!!!
Ma poi che giostra!!!
E' stata definita storica dai giornali.
Le prime 8 carriere (scontri dei cavalieri contro il buratto) sono finite in parità ed era successo solo un'altra volta, spareggio a 4.

Prima tornata di spareggio: in tre cavalieri marcano 5 (punteggio non proprio facile da fare) e uno 4.

Seconda tornata di spareggio solo in 3: tirano i cavalieri non abituarti a puntare al 5, infatti il primo fa 4: bellissimo, ma non sufficiente, visto il 5 fatto dal quartiere dopo di lui...e adesso tocca al nostro Gabriele. Non ha mai fatto 5, oramai sono convinta che abbia vinto Colcitrone.

Gabriele parte, colpisce e vedo la lancia che gli sfugge dalle mani non so come sia riuscito a trattenerla, ma tanto è che la riconsegna (la sua perdita avrebbe determinato l'azzeramneto del punteggio fatto), ho il cuore in gola, la piazza è in subbuglio qualcuno grida al 5.

Non ci credo, sono ancora convinta di aver ormai perso, ma ecco che arriva l'Araldo e comincia con la sua splendida voce "il cavaliere del quartire di Porta del Foro, ha marcato, punti..." (secondi di silenzio che sembrano etreni) CINQUE!!!".

In piazza i figuranti saltano, ballano, cantano, piangono.

Altro spareggio, adesso sono rimasti solo due quartieri, loro tirano per primi e fanno 4 e adesso

tocca ad Enrico
ha già fatto un cinque prima, ce la farà ancora? mmm...
SI' CHE CE LA FA!!!!!!!

E' CINQUE!!!!!!

"VINCE LA GIOSTRA DEL SARACINO EDIZIONE 2 SETTEMBRE 2007 IL QUARTIERE DI PORTA DEL FORO!!!!

I figuaranti sembrano impazziti ed ecco l'assato al palco del Sindaco che deve consegnare la Lancia d'oro, gli spettatori saltano le transenne e si uniscono alle comparse e si comincia la conta dei trofei.



L'araldo, la voce ufficiale della giostra, è un nostro quartierista eppure è sempre impassibile; lo scruto ogni volta per cogliere sul suo volto qualcosa che mi faccia intuire il numero che sta per dire, ma niente, sembra di cera, solo dopo, alla sede, lo vedi arrivare già in borghese, felice e sorridente come gli altri.

Gioia tripudio esultanza, ci organizziamo in un attimo e via verso la sede del quartiere a salutare la ventisiesima lancia d'oro.... oooooo che bella giornata ragazzi!!!

Qualche messaggino di sfotto' agli amici di Colcitrone e la serata è completa!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!