giovedì 28 febbraio 2008

Sono diventata cattiva?

Oppure sto solo invecchiando e come tutti invecchiando si diventa più egoisti…
Da ottobre al lavoro si è creata una situazione davvero difficile, che tra l’altro io avevo preannunciato, ma senza essere ascoltata.
Ieri al termine di una riunione io ho perso le staffe e stavo per sentirmi di nuovo male come era già successo ad ottobre. Poi sono riuscita a calmarmi, ma stamani la responsabile ha voluto continuare la discussione, ed io sono rimasta ferma e zitta me ne sono fregata di tutti, finché non è stato di nuovo toccato il tasto dolente, quindi ho detto quello che pensavo, scatenando le ire di una collega che mi è carissima, e che sapevo che si sarebbe sentita male, come in effetti è accaduto. Ma in quel momento non mi è interessato, avevo bisogno di dire certe cose e le ho dette, ma poi anche lei ne ha dette a me, ma soprattutto agli altri, finalmente, abbiamo messe le carte in tavola, anche se credo servirà a poco.
Insomma lei si è sentita male, più del solito, e io… sono rimasta fredda e indifferente… all’inizio, poi mi sono pentita e sono andata a chiederle scusa, lei ha detto che non ce l’aveva con me.
Ma adesso che lei è andata a casa io ci sto pensando, si mi dispiace un po’, ma in fondo mi sento tranquilla e mi sembra che non me ne importi più di tanto, mi devo sentire cattiva? Non lo so…forse un po’, ma in questo momento preferisco che sia lei a sentirsi in quel modo, che io conosco così bene, mi sto facendo la corazza…in fondo meglio così…

sabato 16 febbraio 2008

Bello il giardino, MA CHE FATICA!!!

Certo in questa casa ci stiamo un po' strettini, ma quando si esce fuori....mmm...che meraviglia!!!
Però poi ti guardi intorno e ti accorgi che certe piante sono un po' troppo...diciamo cresciute? stanche? qualcuna si appoggia!

qualcun'altra si allarga un po' troppo, tra un po' entra in casa....

C'è voluto una settimana per ridare un po' "di verso" al tutto e non sono certa che ci siamo riusciti poi tanto, di certo adesso c'è molta più luce.

Però ancora chissa quando ci vorrà per mettere a posto tutto....

Cominciare abbiamo cominciato al resto ci pensiamo al ritorno...

Adesso si carica il camper e si parte la Svizzera ci aspetta!!!!

giovedì 14 febbraio 2008

Qui è in attoi il sit-in di solidarietà per le donne

Ho sentito al giornale radio che oggi pomeriggi nelle maggiori città italiane verrà messo in atto un sit-in '' contro l'azione violenta e ingiustificata perpetrata ieri al Policlinico Federico II di Napoli''.

Io non potrò andare e quindi faccio qui il mio piccolo sit-in.

Sono incazzata nera!!!!

Gli uomini sono sempre pronti a tuffarsi a pesce sulla vita delle donne!!

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Pensassero al loro di utero, non ce l'hanno, e allora che si rassegnino!!!!!!!!!!!!


Io lavoro in un ufficio pieno di bambini nati disgraziati e deformi, e molte delle povere mamme vengono pure lasciate dai mariti vigliacchi che dopo aver visto che vita li costringe a fare quel figlio li lasciano, e costringono le mamme oltre che ad una vita di sacrifici, anche alla solitudine, perché sarà praticamente impossibile trovare un altro uomo che non sia vigliacco e accetti certi bambini, oltretutto non suoi!!!!

Perché gli uomini si possono liberare dei loro figli quando vogliono e le donne no?!?!?!?


Ma c'è un uomo che si immagina solo lontanamente cosa potesse provare quella mamma a dire addio ad un fglio ancora non nato?

A me viene da piangere ogni volta che ci penso.

Voglio un altro figlio con tutta me stessa, ma mi terrorizza il fatto di trovarmi nella situazione di quella povera donna...cosa farei se accadesse anche a me?


Infine:
IO NON VOGLIO ABORTIRE, MA VOGLIO CHE QUALUNQUE DONNA SIA LIBERA DI FARLO!!!!!
E la legge deve permetterglielo!