giovedì 14 febbraio 2008

Qui è in attoi il sit-in di solidarietà per le donne

Ho sentito al giornale radio che oggi pomeriggi nelle maggiori città italiane verrà messo in atto un sit-in '' contro l'azione violenta e ingiustificata perpetrata ieri al Policlinico Federico II di Napoli''.

Io non potrò andare e quindi faccio qui il mio piccolo sit-in.

Sono incazzata nera!!!!

Gli uomini sono sempre pronti a tuffarsi a pesce sulla vita delle donne!!

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Pensassero al loro di utero, non ce l'hanno, e allora che si rassegnino!!!!!!!!!!!!


Io lavoro in un ufficio pieno di bambini nati disgraziati e deformi, e molte delle povere mamme vengono pure lasciate dai mariti vigliacchi che dopo aver visto che vita li costringe a fare quel figlio li lasciano, e costringono le mamme oltre che ad una vita di sacrifici, anche alla solitudine, perché sarà praticamente impossibile trovare un altro uomo che non sia vigliacco e accetti certi bambini, oltretutto non suoi!!!!

Perché gli uomini si possono liberare dei loro figli quando vogliono e le donne no?!?!?!?


Ma c'è un uomo che si immagina solo lontanamente cosa potesse provare quella mamma a dire addio ad un fglio ancora non nato?

A me viene da piangere ogni volta che ci penso.

Voglio un altro figlio con tutta me stessa, ma mi terrorizza il fatto di trovarmi nella situazione di quella povera donna...cosa farei se accadesse anche a me?


Infine:
IO NON VOGLIO ABORTIRE, MA VOGLIO CHE QUALUNQUE DONNA SIA LIBERA DI FARLO!!!!!
E la legge deve permetterglielo!

2 commenti:

Marta ha detto...

La penso come te, e se non sono andata a Roma è perché era troppo lontano, faticoso e dispendioso. Il fatto che non si sia d'accordo con l'aborto, non toglie che gli strumenti ci debbano essere in un paese che vuole definirsi civile. Forse la civiltà è andata su qualche altro pianete da tanto tanto tempo......

patrizia ha detto...

son d'accordo con te lia