giovedì 23 luglio 2009

La citta

Sono quasi due mesi che Matilde è arrivata, ma ancora faccio fatica a pensare al femminile.
Spesso mi capita, ci capita, di usare ancora il maschile, del tipo..."prendilo" oppure "non farlo piangere" a me addirittura quando la allatto mi capita di chiamarla Amerigo, anche perchè gli assomiglia tanto.
Comunque è tanto bellina adesso che è cresciuta ha due occhietti furbi stupendi.
Fa delle smorfie incredibili, mi fa schiantare dal ridere, tira fuori la linguina in continuazione, come se assaggiasse l'aria...come fanno le bisce, sopratutto quando ha fame, sonda i dintorni per sentire se c'è in giro una tetta.
Mangia, cresce e dorme abbastanza, insomma è stupenda!!!

Per quando rigarda il parto non è stato così facile come speravo, ma la colpa è stata di quel mannavero di dottore che mi ha visitata al ricovero e della flebo di ossitocina che mi hanno messo per far venire i dolori più forti, è stata davvero terribile. Comunque si è rafforzata in me l'idea che dovrebbero assistere le partorinti solo altre donne possibilmente che abbiano già partorito e che sanno quello che si prova.

6 commenti:

marella ha detto...

Benvenuta Matilde ed un bacione a te, mia cara.
Sono pienamente d'accordo con te. Gli uomini dovrebbero occuparsi di cose da uomini e lasciare le altre, più delicate, alle donne.

Mafalda ha detto...

Che bello rileggerti, cara Mela, e che bello sentirti raccontare di Melamatilde. Aggiungo che provo un certo orgoglio pensando che Matilde ha una certa assonanza con Mafalda, la vostra CasSandra ;-)
Spero che quanto prima posterai una fotografia qui o su Facebook, non vedo l'ora di vedervi. Raccontaci qualcosa anche dei ragazzi, come stanno vivendo la loro nuova condizione di fratelli maggiori? Non oso immaginare quanto saranno protettivi quando crescerà...

Marta ha detto...

E' proprio vero quello che scrivi, a volte negli ospedali gli operatori si preoccupano più del lato medico che del lato umano del parto. Complimenti per la ragazza, sicuramente sarà uno splendore!!!! Baci e abbracci a tutti voi!!!

Anonimo ha detto...

Ciao carissima, è molto bello rileggerti e avere buone novelle.
Sono felice che tutto trascorre senza intoppi, Amerigo ed Eduardo
vivono bene questa nuova esperienza? Sono già grandicelli per cui non credo che tra loro ci sia quella sorta di gelosia nei confronti della sorellina, che possano sentirsi trascurati per il solo fatto che la piccola necessita di attenzioni che anche loro hanno avuto a suo tempo.
Un bacio a tutti voi wanda

valverde ha detto...

Cara Mela Passo di qua solo oggi..scusami!Un bel bacione a Matilde e a te e cari saluti a tutta la Melafamigliola!
Anch'io ho una novità..sono diventata una sorta di zia... è nata la bimba del ragazzo di mia sorella...finalmente è tornata un pò di gioia anche per lui...
l'hanno chiamata Aurora e son sicura che dal Cielo mia sorella è felice...
ciao cara e scusami la lunghezza...
valverde

Labelladdormentata ha detto...

E' passato tanto tempo, Matilde sarà cresciuta un bel po'. Avrei tanta voglia di vederla, di vedervi tutti, ma per ora non posso, non si può. Spero però presto di poterlo fare. Vi abbraccio tutti con un mondo di affetto!