domenica 20 dicembre 2009

Pensieri parole considerazioni

E' da un po' che penso al mio povero blog abbandanato.
Ho pensato spesso che forse era il caso di chiuderlo, ma poi non ce l'ho fatta, lo sento come una piccola apertura che mi collega ad alcune persone che mi sono care e quindi vorrei lasciare che quel piccolo spiraglio di luce entri ancora nella mia vita.
Devo dire che tutto quello che è sucesso nell'ultimo anno, non solo a me, ma anche alle persone a cui voglio bene, mi ha lasciato dentro un qualcosa di strano e opprimente che mi impedisce di venire qui e scrivere. Scrivere magari di cose che si fanno piccole nel momento in cui mi trovo davanti a questa pagina da riempire, eppure sono spesso le cose che ti fanno sorridere e ti danno lo slancio per andare ancora avanti.

L'altra sera qui da noi è arrivata una bella nevicata, erano anni che non succedeva e quando è accaduto? Proprio quando eravamo a cena fuori. Siamo rimasti bloccati, senza catene indispensabili per fare quei 20 metri di ripida salita. Per fortuna eravamo diverse famiglie, abbiamo lasciato la macchina e, a turno, ci hanno riaccompagnato.
La neve mi piace, dopotutto non è successo niente di grave. Ieri pomeriggio le strade erano libere abbiamo recuperato la macchina e abbiamo passato la serata come porogrammato, anzi proprio grazie alla nevicata alcuni piani sono saltati e abbiamo potuto passare la serato con degli amici che non vedevamo da un po'. Ci hanno raccontato di essere andati alla mostra della piccola editoria a Roma e subito il pensiero è corso a Maf: chissà se anche quest'anno era presente, magari si sono visti e parlati mi è sembrato di averla incontrata...il mio cervello è proprio stano....
Comunque questo mi ha fatto venir voglia di scrivere qualcosa sul povero blog abbandonato niente di che solo qualche pensiero sparso.....

questo è il nostro albero di Natale, ma è fatto solo di lucine quindi di giorno.....




questo è invece l'albero di Natale che ci ha regalato una notte di neve, a me sembra bellissimo, è stato il primo anno che non abbiamo colto tutti i cachi, erano veramente troppi.....



Eduino continua imperterrito la sua lettura

Nessun commento: