giovedì 18 marzo 2010

Labbruccio

Ieri pomeriggio Edu era agli allenamenti di basket e noi ci stavamo preparando per uscire. Squilla il cellulare, Mauro risponde, quando sento che saluta l'allenatore del pargolo capisco che qualcosa non va, anche dai grugniti del babbino, che ormai per me sono una seconda lingua, confermano che qualcosa è successo.
Edu si è preso una gomitata durante la partitella e ha il labbro superiore spaccato. Secondo il mistr ci vuole un punto (vabbè che con quanto perdete un punto in più vi fa comodo, ma preferirei non in faccia a mio figlio!), si offre lui di portarlo al pronto soccorso, ma preferiamo andare noi. Gli do uno sguardo e non mi pare roba da punti, poi ti immagini un punto sul labbro!!! Chiamo il pediatra, che fortunatamente è sempre più che disponibile, mi spiega il da farsi: un bel gelato o ghiacciolo, e mi richiami tra un'ora se non sanguina più non c'è bisogno di punti, che pure lui dice che sul labbro sono dolorosissimi.
Ci risentiamo dopo un'ora e mi dice che se io voglio stare tranquilla alle 8 lui ha finito l'ambulatorio e può dargli uno sguardo.
Edu: "allo 8 ci sono i Simpson!" Non ci siamo andati.
Stamani la ferita sembra poco più che un graffietto, ma le labbra sembrano quelle della Dellera: niente scuola! Adesso usciamo e un altro bel gelato penso che aiuterà la guarigione.

Nessun commento: