giovedì 16 settembre 2010

Forse non lo sai ma pure questo è amore....

Certe piccole cose accadute da bambini, poi restano per la vita.
Ogni volta che inizia la scuola, io mi ricordo dell'odore dei libri, delle matite della cartella. Anche adesso quando arrivano i nuovi libri dei bambini per prima cosa li annuso.
Da un po' di anni quando si ordinano i libri ti chiedono se li vuoi ricoperti, la prima volta presa alla sprovvista ho detto di no, e come ogni anno ho comprato il rotolo di plastica trasparente e li ho ricoperti. Con i ragazzini che zompettavano intorno e mi passavano questo e quello, ho pensato che se li avessi presi ricoperti mi sarei perso tutto questo.
In fondo io ricordo con tanta dolcezza la gioia dei momenti passati con quella mamma sempre tanto sulle sue che ti faceva sospirare baci e abbracci e che spesso l'unico momento di tenerezza che concedeva era il bacio della buonanotto che è continuato finché non mi sono sposata.
Insomma anche quest'anno all'insistente e consueta domanda "li vuoi ricoperti i libri?" Ho risposto orgogliosamente di no che per noi rivestire insieme i libri era motivo di gioia ... forse non lo sai ma pure questo è amore...

E inoltre per ricoprirti ogni libro si prendono 1 € io con 2 € di rotoli ne ho fatti una quindicina e ho passato un'ora a pasticciare con i mie bambini ... (ed Edu aggiungerebbe bambino sarai te!!!)

4 commenti:

valverde ha detto...

Che dolcissima mamma sei cara Mela...
beh se avessi avuto la grazia di essere mamma anch'io ... avrei voluto somigliarti...
un bacione,
ciao
val

Anonimo ha detto...

chissà se riuscirò a strappare un bacio ad Edu quest'anno? L'anno scorso l'ho fatto a tradimento, mi sa che mi girerà alla larga... :D
Non vedo l'ora di abbracciarti, Mela!
a prestissimo, titina

Stefania ha detto...

Per me era un rito, il ricoprire i libri con la mia mamma... Poi quando sono arrivati due fratellini (il secondo dei quali ha dieci anni meno di me) ero io che li ricoprivo con e per loro ma ho sempre pensato che non fosse lo stesso... Doveva essere la nostra mamma a farlo...

patrizia ha detto...

son piccoli momenti che rimangono nel nostro cuore:-)