sabato 12 novembre 2011

Camminare

Certo non riesco proprio a stare dietro a questo povero blog abbandonato.
Il fatto è con l'arrrivo della Melottina le cose da fare si sono moltiplicate, e sopratutto lei non può essere lasciata.
Comunque adesso le cose vanno un po' meglio, i ragazzi crescono e per poco si può affidare a loro, specialmente se dorme. Così da qualche settimana ho ricominciato con la mia camminata del sabato mattino, 30-40 minuti non di più, presto presto, e stamani quando sono tornata lei ancora stava dormendo e il melottopiccolo aveva fatto una buona parte dei suoi compiti. Lo scorso sabato invece li avevo lasciati tutti e due a letto e quando sono tornata lei si era trasferita nel letto di Amerigo e quando mi ha vista sorridendo ha detto "faccio le coccole a Amelrigo" è ancora indecisa se usare la L o la R... però è dolcissima....
Tornando alla mia camminata, stamattina ho cambiato itinerario, sono passata da un sentiero che costeggia la fine di un piccolo parco vicino a casa, dall'altra parte c'è un ruscello, che non si vede perchè occultato dall'alta siepe di pycarantha. Le siepi di pycarantha dovrebbero essere basse, ma lì nessuno le cura e infatti in molti tratti è morta e in altre è stata invasa dalle vitalbe (che oramai nessuno coglie più per fare la frittata...anche se con questa crisi la prossima primavera chissà....)
Comunque io sono andata proprio a fare un sopralluogo proprio per vedere come sta crescedo la pycaranta perchè quando non viene potata fa dei getti bellissimi a punta e con i rametti simmetrici e se ne trovano di bellissimi adatti a fare le decorazioni per Natale, e quest'anno ho visto che ce ne sono di belli davvero e quindi è deciso, il piccolo albero che decorerò in cucina con le cosette fatte dai bambini (sia nel passato che adesso) lo farò usando uno di quelli. L'avevo già fatto qualche anno fa ed era venuto bellissimo, spero di replicare....

giovedì 8 settembre 2011

Difficile orientarsi nel tempo


Io_Mela, dal ritorno dall'ufficio: "Dov'è Edu?"
Matilde: "E' al bakette (basket ndr) Dedu"
Io_Mela: "Ah già!!"
Matilde: "Sì, torna tra una settimana."
Io_Mela: ??? :-)))))

giovedì 9 giugno 2011

Flo la piccola Robinson


In questi giorni mi sento come la piccola Flo nell'isola deserta.
Fa un caldo bestia, poi improvvisamente uno scroscio di pioggia di pochi minuti e quando esce il sole di nuovo un caldo soffocante che dura mezz'ora e poco più e poi di nuovo uno scroscio d'acqua e così via per tutto il girno!!!!
Ecchecavolo, ma che siamo ai tropici?!?!
Anche io come lei mi ritrovo a cercare riparo in ognidove, certo qui ci sono terrazzi e cornicioni al posto di grandi alberi, foglie giganti e caverne...ma insomma!!!!

sabato 23 aprile 2011

Pasqua 2011

Quelle mani che hanno benedetto tutti
ora sono inchiodate alla croce,
quei piedi che hanno tanto camminato
per seminare speranza e amore
ora sono attaccati al patibolo.

Perché, o Signore?
Per amore!
Perché la passione?
Per amore!
Perché la croce?
Per amore!

Perché, o Signore, non sei sceso dalla croce
rispondendo alle nostre provocazioni?

Non sono sceso dalla croce perché altrimenti avrei consacrato la forza come signora del mondo,
mentre è l'amore l'unica forza che può cambiare il mondo.

Perché, o Signore, questo pesantissimo prezzo?
Per dirvi che Dio è Amore, infinito Amore, Amore onnipotente. Mi crederete?

(Angelo Comastri)

venerdì 8 aprile 2011

Lettera ad un amico

Caro amico,
Chissà perché oggi mi manchi maledettamente.
La mia vita, fin dall'asilo è stato costellato di amicI. Già amici maschi.
Chissà perché, ho sempre socializzato meglio con quelli dell'altro sesso.
Vabbe' non importa...
Oggi mi sono tornati in mente i nostri discorsi, le confidenze il sostegno vicendevole... poi improvvisamente non sei stato più mio amico.
In quei giorni me ne sono fatta una ragione, ho cercato di capire cosa fosse successo, mi hai accusato di qualcosa che io non avevo fatto.
La verità è che ti sei innamorato e a quel punto l'amicizia con me non ti serviva più... E io che pensavo di aver trovato il mio fratellino...
Ormai è andata, sono passati anni e tutto sembrava andare bene, ma poi ti ho sognato... perché?
Cosa sei venuto a fare nel mio sogno, perché mi hai preso la mano mi hai lasciato credere di essere ancora il mio amico, pronto ad ascoltarmi e poi con un altra scusa hai votato le spalle e te ne sei andato.
Ecco e così oggi mi manchi dannatamente... Perché in questi ultimi giorni avrei avuto così tante cose da raccontarti, forse per questo sei piombato nel mio sogno.
Avrei voluto scriverti altre cose, ma sono uscite queste, non importa è andata così. Se passi di qua, ma non credo tu sappia di questo mio piccolo angolo, comunque se succedesse, ti prego scrivimi... scrivimi... scrivimi.... mi piacerebbe fare due chiacchiere, di tanto in tanto da amici... normali...

martedì 8 marzo 2011

Giornata internazionale della donna

A tutte le donne che passano di qua

BUONA FESTA


mercoledì 23 febbraio 2011

Ci sono rimasta malissimo

Qualche giorno fa avevo aggiunto tra i link qui a destra un blog di lavori di ricamo e simile, stamani sono andata a dargli un'occhiata e ho trovato un post che inveiva contro gli immigrati e su tutti quelli che arriveranno adesso e contro i rom che sono solo capaci a rubare ecc... ho visto che c'erano tanti commenti e ho scoperto con orrore che tutti le davano ragione.
Ho immediatamente cancellato il suo link dal mio blog!!!
Sono rimasta impietrita, io capisco il disagio che si può avere vivendo in una grande città dove probabilmente la presenza di immigrati disonesti è alta, ma non credo che nella totalità dei criminali la maggioranza siano stranieri, e scrivere certe cose è davvero spregevole.

Certo anche a me è capitato di pensare, "ma perché questa donna non è rimasta a casa sua che qui non trova da lavorare. Ha fatto anche venire i suoi figli con la nonna e adesso che sono qua hanno un sacco di problemi".
Poi lei mi ha raccontato che nel suo paese arrivavano quelli che lei chiama mafia e se non facevano quello che dicevano la prendevano a coltellate; ha l'interno cosce pieno di cicatrici da arma da taglio e sua mamma ce le ha nella pancia oltre ad una ferita da arma da fuoco.
Gli hanno bombardato la casa e due figli sono morti e con gli altri due ha vissuto un anno sotto un albero prima di riuscire a scappare; per arrivare in Italia ci ha messo un anno dopo aver lasciato da soli due bimbi con la nonna malata.
E' arrivata con un barcone, l'avevano data per morta ed è rimasta in coma diversi mesi.... ma allora secondo voi, poveretta, cosa doveva fare!!!
Adesso è felice solo del fatto che qui non ci sono le bombe, e se qualche sera ha solo il te da dare da mangiare ai sui bambini è contenta lo stesso!!!!!

Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio
Mt 5, 7-9

giovedì 27 gennaio 2011

Il giorno della memoria

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a casa
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un si o per un no .
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza per ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d?inverno
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa, andando per la via,
Coricandovi e alzandovi;
Ripetete ai vostri figli
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.

"Se questo è un uomo" Primo Levi

domenica 9 gennaio 2011

Metti un finocchio a cena... - Buon appetito Mr. B.!

Ho trovato questa iniziativa sul blog di Api, la riporto anche se in ritardo perché è bene che si continui a parlarne.
Un gruppo di blogger, stanchi delle espressioni insultanti del Presidente del Consiglio nei confronti degli omosessuali e dei suoi atteggiamenti sessisti ed omofobici, ha lanciato questa bellissima idea, ispirata dalla manifestazione organizzata dall'Arcigay di Firenze che si è tenuta sabato 6 novembre, con lo slogan: Porta un finocchio per Silvio. L'idea era scrivere scrivere il 10 novembre, sul proprio blog, indipendentemente dal fatto che tratti di cucina o meno, una ricetta a base di finocchi, non importa anche se è già stata pubblicata. Il banner, per chi lo volesse aggiungere al proprio blog, lo si può trovare qui: http://lagaiaceliaca.blogspot.com/2010/11/metti-un-finocchio-cena-buon-appetito.html
A me i finocchi piacciono crudi in pinzimonio, oppure affettati molto sottili con la mandolina e conditi con le olive nere e l'arancio pelato al vivo. Buon appetito signor B.

Se l'Italia fosse un paese più civile, l'omofobia sarebbe un reato, come raccomanda l'Unione Europea nella risoluzione del 18 gennaio 2006.